pianificazione, edile, pianificazione edile
pianificazione, edile, pianificazione edile
 

Durata del corso completo valido sia per preposti che per addetti (12 ore)

Per maggiori informazioni contattare il personale dell'Ente Scuola al numero

0961.954041

nesi seguenti giorni:

  • Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00
  • Martedì e Venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30

CANTIERI STRADALI

La sicurezza per lavoratori e preposti


(DM 22/01/2019)

 

Corso di formazione per operatori e preposti addetti alle pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgano in presenza di traffico veicolare
ai sensi del DM del 22/01/2019

PREMESSA

E’ stato pubblicato un nuovo decreto che abolisce il precedente Decreto Interministeriale del 4/3/2013.

Si tratta del Decreto del Ministro del Lavoro DM 22/1/2019 (pubblicato in GU 37 del 13/2/2019) che ai sensi dell’art 161 comma 2-bis del D.lgs 81/08 dal titolo individua le procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”.

 

 

Contenuti del DM 22/1/2019 posa segnaletica stradale in presenza traffico veicolare

Sintesi dell’articolo di Stefano Farina su Punto Sicuro del 21/2/2019

Le principali modifiche del nuovo decreto 22 gennaio 2019 relativo all’individuazione delle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare sono:

-i destinatari dei corsi sono lavoratori e preposti adibiti alle attività connesse alla segnaletica. Gli altri riferimenti sono rimossi 

-importante è la composizione della squadra: mentre nell’abrogato DM 4 Marzo 2013 la squadra era composta in maggioranza da operatori formati, con il nuovo D.M. 22/1/2019 tutti i lavoratori devono essere formati. La squadra deve essere composta in maggioranza da lavoratori che abbiano esperienza nella categoria di strada oggetto di intervento.

Per quanto attiene alla formazione dei lavoratori e preposti addetti alla posa della segnaletica stradale segnaliamo:

-si specifica che la formazione è specifica per categoria di strada

-Viene introdotta la tematica delle tecniche di integrazione e revisione della segnaletica per cantieri, che vanno ad affiancare quelle già previste relative all’installazione e rimozione;

-sparisce il termine operatori sostituito da “lavoratori”

-viene introdotto un corso di 4 ore (più esame) per il passaggio da lavoratore a preposto

-il numero massimo di partecipanti nella parte teorica viene allineato agli Accordi Stato Regioni passando da 25 a 35 allievi.

-rimane invece il rapporto di 1:6 tra docente e allievi

-Le modifiche più rilevanti riguardano il punto 10 dell’allegato II relativo al modulo di aggiornamento della formazione dei lavoratori e dei preposti. L’obbligo di aggiornamento passa da 4 a 5 anni e il numero di ore passa da 3 a 6 da utilizzarsi soprattutto in caso di modifiche delle norme tecniche e in caso di interruzione prolungata dell’attività lavorativa;

-Ci sono modifiche anche in relazione ai requisiti dei docenti e istruttori:

  • il docente della parte teorica potrà essere
    • RSPP aziendale con esperienza almeno triennale nel settore stradale;
    • personale interno o esterno con esperienza documentata, almeno quinquennale, nel settore della formazione o nel settore della prevenzione, sicurezza e salute nei cantieri stradali.
  • l’istruttore della parte pratica sarà un soggetto con esperienza professionale documentata nel campo dell’addestramento pratico o nei ruoli tecnici operativi o di coordinamento, almeno quinquennale, nelle tecniche di installazione e rimozione dei sistemi segnaletici adottati per garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale.

Per armonizzare tale norma alle altre in merito ai requisiti del docente formatore viene stabilito che dopo i primi 3 anni di applicazione del nuovo decreto, il docente della parte teorica, se esterno dovrà essere in possesso dei requisiti del DM 6/3/2013, con esperienza professionale nel settore della prevenzione, sicurezza e salute nei cantieri stradali, mentre rimangono inalterati i requisiti per il personale interno e per gli istruttori.

 

OBIETTIVI

I corsi di formazione rivolti al personale che opera in presenza di traffico veicolare sono finalizzati all’apprendimento di procedure e tecniche operative, adeguate alla tipologia di strada (A,B,D – C,E,F) per eseguire in condizioni di sicurezza le attività di:

  • installazione del cantiere
  • rimozione del cantiere
  • manutenzione, revisione e controllo della segnaletica stradale
  • spostamento a piedi
  • manovre di entrata ed uscita dal cantiere
  • interventi in emergenza

Coerentemente alle circolari 9540/69, 1220/83, 2900/84 e loro successive modifiche ed integrazioni, D.Lgs 30/04/1992 n.285 coordinato con il D.Lgs 30/09/1993 n. 360, DPR 16/12/1992 n. 495 coadiuvato con il DPR 16/09/1996 n. 610, DM 10/07/2002, DM LL.PP. 09/06/1995, DI 4/03/2013 attuativo dell’art. 161, comma 2-bis del D.Lgs. 09/04/2008 n.81 e con riferimento anche alle disposizioni aggiuntive ed integrative elaborate dai Concessionari di Strade e Autostrade.

DESTINATARI DEL CORSO

Il corso è diretto a:

  • LAVORATORI addetti all’installazione ed alla rimozione della segnaletica di cantieri stradali in presenza di traffico o comunque impegnati in attività in presenza di traffico veicolare.
  • PREPOSTI alle attività e alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare

METODOLOGIA DIDATTICA

Al fine di soddisfare il punto 8 dell'Allegato II del D.M. 4/03/2013 il Soggetto Formatore attua quanto necessario per garantire il regolare svolgimento dell'incarico:

  1. Modulo teorico. Il percorso formativo è caratterizzato da una metodologia didattica fortemente interattiva e applicativa. Le lezioni frontali in aula privilegiano metodologie “attive” che comportano la centralità dei partecipanti attraverso il confronto sulle conoscenze acquisite nei percorsi formativi precedenti o maturate durante l'attività lavorativa al fine di valorizzare le esperienze, riconoscere le criticità per migliorare il proprio comportamento e aumentare la consapevolezza di essere parte attiva della sicurezza.
  2. Modulo pratico. L'attività di addestramento prevede esercitazioni sulle tecniche di presegnalazione, installazione, manovre di ingresso e uscita dal cantiere, modalità di spostamento a piedi, controllo e rimozione della segnaletica. Durante la prova pratica si privilegia la simulazione di un intervento su strada extraurbana secondarie e urbane locali (strade di tipo C, E, F). La simulazione di apposizione della segnaletica stradale su strade urbane di scorrimento,extra urbane principali e autostrade (strade di tipo A, B, D) viene approfondita su richiesta.

 

ARTICOLAZIONE E CONTENUTI DEL PERCORSO FORMATIVO

CORSO PER OPERATORI

Modulo giuridico - normativo della durata di 1 ora; 
Modulo tecnico della durata di 3 ore; 
Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla da effettuarsi prima del modulo pratico); 
Modulo pratico della durata di 4 ore, 
Prova di verifica finale (prova pratica di simulazione)

 

 

CORSO PER PREPOSTI

Modulo giuridico - normativo della durata di 3 ore; 
Modulo tecnico della durata di 5 ore; 
Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla da effettuarsi prima del modulo pratico); 
Modulo pratico sulla comunicazione e sulla simulazione dell’addestramento della durata di 4 ore , 
Prova di verifica finale (prova pratica di simulazione)

 

 

CORSO DI AGGIORNAMENTO

L’aggiornamento della formazione dei lavoratori, operatori e preposti, deve essere garantito ogni 4 anni.

 

MODALITÀ DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO

Al termine dei moduli teorici si svolge una prima prova di verifica, nella forma di un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consente il passaggio alla seconda parte del corso (parte pratica). Il mancato superamento della prova, di
converso, comporta la ripetizione dei due moduli teorici.

Al termine del modulo pratico ha luogo una prova pratica di verifica finale , consistente in una simulazione in area dedicata dell’installazione e rimozione di cantieri per tipologia di strada. Il mancato superamento delle prova di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento.

NUMERO DEI PARTECIPANTI

Per garantire il regolare svolgimento del corso teorico il numero dei partecipanti è fissato in un massimo di 35 allievi.

Per le attività di addestramento pratico il rapporto istruttore/allievi non deve essere superiore al rapporto di 1 a 6 (almeno 1 docente ogni 6 allievi).

SEDE DI SVOLGIMENTO

Parte teorica: in aula
Parte pratica: data la specificità dell’intervento formativo, la prova pratica sarà effettuata in siti dove possano essere ricreate condizioni operative simili a quelle che si ritrovano sui luoghi di lavoro e che tengano conto della specifica tipologia di corso.

MATERIALE FORNITO AGLI ALLIEVI

Ai partecipanti saranno fornite le dispense contenenti gli argomenti trattati durante la parte teorica in merito alle norme di comportamento per eseguire in sicurezza le attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale durante le attività lavorative che si svolgano in presenza di traffico veicolare.

CERTIFICAZIONE

Al termine del percorso formativo, previo superamento della verifica intermedia di apprendimento e della prova pratica di verifica finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, sarà rilasciata agli allievi la certificazione attestante l’avvenuta formazione così come previsto dal paragrafo 3 dell'allegato II del DM del 22/01/2019.

 

Altre informazioni

Decreto Ministeriale del 22 gennaio 2019
DM 22.01.2019.pdf
Documento Adobe Acrobat [9.1 MB]
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Ente Scuola per le Industrie Edilizia ed Affini